Archivi di Aprile 2008

Progetto editoriale per l'infanzia

| | TrackBack (0)
Il nostro progetto è una casa editrice che si occupa di libri per l'infanzia, in particolare narrativa, fiabe e libri di formazione.

La scelta di questo progetto deriva dal desiderio di sperimentare diverse modalità di lavoro, sia per quanto riguarda i tempi che le tirature, inoltre questo ci permette di di essere competitivi al 100% sul segmento di mercato da noi scelto.

La scelta di ambiti che vogliono essere trasversalmente uniti, secondo il precetto di una formazione del bambino a tutto tondo non significa però frammentare troppo il nostro lavoro con il rischio di non riuscire più a gestirlo.

Creeremo un editore e un direttore editoriale, il primo con ruolo di coordinatore dei gruppi e ideatore della filosofia della casa, e il secondo cui affideremo la realizzazione del progetto editoriale.

Prima di nominare i consulenti editoriali potremmo valutare di appoggiarci su più referee, magari ex insegnanti in pensione, o insegnanti di ruolo, per cercare di coinvolgerli nel progetto formativo, ma anche per darci più credibilità nel settore. Nomineremo poi un direttore di collana, che si occuperà di scegliere i libri da inserire in una collana.


REDAZIONE

Per quanto riguarda la redazione creeremo dei gruppi di lavoro specifici per ogni collana. Il caporedattore avrà mansione anche di Supervisor dei gruppi di lavoro, in cui due editor gli faranno riferimento indicando come si sta sviluppando il lavoro. Il grafico dovrà riuscire a unire il lavoro creativo, cioè della scelta delle immagini, progettazione di copertine, pubblicità, "lettering", e quello di impaginatore, in cui applicherà ciò che gli viene segnalato.


COMMERCIALE

Nel settore commerciale ci affideremo ad un contrattualista, che in stretta collaborazione con il direttore editoriale valuterà le tipologie di contratto da stilare.

Organizzeremo l'ufficio stampa, l'ufficio eventi e l'ufficio web, che si occuperanno di farci buona pubblicità attraverso i media e durante particolari eventi, cureremo il nostro sito web in modo da farlo diventare un'esperienza interattiva, dove oltre a farci pubblicità daremo la possibilità ai nostri "piccoli" clienti di usufruire magari con l'aiuto dei genitori di una serie di servizi e minigiochi formativi.

Molto poi punteremo sui nostri Promotori, che avranno un ruolo focale essendo il contatto diretto con i docenti il principale metodo di pubblicità.

(a cura di Valentina Bonvini)

Progetto: Percorsi Editori

| | TrackBack (0)

A cura di Sara Angioni

Comunicazione di servizio/2

| | TrackBack (0)
Le prossime due lezioni (28 aprile e 5 maggio 2008) del corso di "Editing e tecniche di redazione" si terranno presso la sede del Cattid dalle ore 13 alle ore 16, per recuperare le due ore perdute il 14 aprile.

Giulio Perrone Editore, casa editrice under 30

| | TrackBack (0)
Il progetto e la storia

La GPE, casa editrice under 30, viene fondata il 19 marzo 2005 da Giulio Perrone e Mariacarmela Leto con lo scopo di creare una reale alternativa letteraria e culturale, sulla scia delle case editrici indipendenti romane che si sono affermate negli ultimi anni, contribuendo a dare nuova linfa al settore.

Punti cardine del progetto sono il tentativo di proporre un modo nuovo e intelligente di fare cultura, l'attenzione estrema verso la qualità dei testi proposti, l'interazione e la contaminazione fra arti e l'impegno costante nei confronti degli autori, in particolare delle nuove leve, con l'intento di creare una squadra inedita e capace di intellettuali italiani.

La GPE, alla sua nascita più "movimento" che casa editrice, si è avvalsa del supporto e dell'approvazione di critici autorevoli come il presidente onorario Walter Mauro, le giornaliste e scrittrici Cinzia Tani e Lidia Ravera, il Premio Strega Ugo Riccarelli, e ancora Dacia Maraini, Lia Levi, Raul Montanari, Sandra Petrignani.

Dal testo dell'autore al libro stampato

| | TrackBack (0)
Tra il maggio e l'ottobre del 2006 Baricco pubblica un vero e proprio libro a puntate sul quotidiano e sul sito de la Repubblica su quella che lui definisce una "mutazione" in atto nella nostra società. Nel mese di novembre decide di raccogliere gli articoli in un unico volume intitolato I barbari - saggio sulla mutazione per la casa editrice Fandango libri. Per trasformare i trenta articoli in un unico libro Baricco li suddivide in sei grandi parti che chiama rispettivamente:

  1. Epigrafi
  2. Saccheggi
  3. Respirare con le branchie di Google
  4. Perdere l'anima
  5. Ritratti
  6. Epilogo.
«Ho corretto molto poco e cambiato quasi nulla: mi piaceva che il testo rimanesse quello che era in origine, con le sue debolezze, le sue incaute velocità, la sua schietta barbarie. In questo modo mi sembra che esso sia effettivamente ciò che volevo fosse: la memoria di una piccola impresa irregolare.»

Prendo in analisi il primo articolo intitolato "La mutazione che vedo intorno a me". Baricco lo trasforma nel prologo del libro e lo chiama "Inizio". Le uniche differenze che trovo sono:

  1. l'aggiunta di note (poste alla fine del libro), curate da Sara Beltrame e Cosimo Bizzarri (che spiegano ad esempio chi è Vonnegut o Wolfgang Schivelbusch)
  2. l'eliminazione delle numerose righe bianche che lo scrittore lascia nel suo articolo tra una frase e un'altra
  3. i caratteri sono in tutti e due casi caratteri lineari, ma nell'articolo utilizza un carattere più largo
  4. Nell'articolo usa l'allineamento delle righe a bandiera, mentre nel libro no.
  5. alcune parole sono state messe in risalto con l'aiuto del corsivo ( La Mutazione, stanno cambiando la mappa, disegnarla, Moby Dick, Genesi, Canzone baleniera, La cultura dei vinti" ).
In una pagina completamente bianca Baricco scrive: "epigrafi" tutto maiuscolo. Il secondo articolo intitolato "La seconda Epigrafe viene da lontano" sul libro viene invece chiamato "Epigrafi 1". Qui le differenze sono:

  1. Le note a fine del libro che ci spiegano cos'è la "Philips"
  2. Come nel precedente sono state eliminate le righe bianche tra una frase e l'altra
  3. Le parole e frasi che mette in risalto con l'aiuto del corsivo sono : "Nona, Cyrano, Inno alla Gioia , era anche una questione di come andavano vestiti, romanticismo, The Quarterly Musical Magazine and Review, L'Echo des Savanes"
  4. Appaiono anche delle parole nelle quali modifica maiuscole e minuscole:  "Cd" che nell'articolo era scritto tutto minuscolo, invece nel libro scrive tutto minuscolo. La "S" di "Sinfonia" che nell'articolo era maiuscola e nel libro è minuscola. La "R" di "Romanticismo" che nell'articolo era minuscola e nel libro è maiuscola
  5. La parola "Princìpi" che nell'articolo era scritta senza accento sulla seconda "i" viene invece accentata sul libro.

Su questo archivio

Questa pagina contiene l'archivio dei post del mese di Aprile 2008 dal più recente al più vecchio.

Marzo 2008 è l'archivio precedente.

Maggio 2008 è l'archivio successivo.

Trova i contenuti recenti nella home page o guarda negli archivi per trovare tutti i contenuti.

Login


Come registrarsi?