Anniversari/2

| | TrackBack (0)

Da domenica 8 novembre fino a martedì 17 novembre si festeggiano a Milano, nella sala Buzzati in via Oberdan, gli ottant'anni della casa editrice Bompiani. Le serate "d'autore" prevedono l'intervento di scrittori come Patrick McGrath, Umberto Eco, Amos Gitai, concerti e film tratti dalle opere di Alberto Moravia e di Patricia Highsmith, e un omaggio originale a Leonardo Sciascia.

Valentino Bompiani, uomo poliedrico impegnato anche in letteratura e teatro (dal 1953 al 1971 è stato direttore della rivista «Sipario»), è cresciuto professionalmente nella Milano del primo dopoguerra, accompagnando inizialmente Arnoldo Mondadori nella sua esperienza editoriale e fondando poi una propria casa editrice nel 1929.

logo_bompiani.jpgTra gli autori storici "targati" Bompiani ricordiamo il giovane Alberto Moravia, Massimo Bontempelli e Anna Maria Ortese; tra quelli più vicini ai noi: Umberto Eco, Leonardo Sciascia e Paulo Coelho.

Bompiani è ricordato anche per il grande Dizionario delle opere e dei personaggi, varato negli anni Quaranta, in cui per la prima volta è stata affrontata la storia della produzione letteraria in un'ottica effettivamente mondiale, comprendendo anche paesi tradizionalmente esclusi dalla critica accademica. Di questa grande opera è stata predisposta recentemente una seconda edizione, con le seguenti caratteristiche:
I primi dieci volumi del Dizionario sono composti da voci, ordinate alfabeticamente, riguardanti le maggiori opere della poesia, della narrativa, del teatro, della filosofia, della storia, della musica, delle scienze e delle arti. L'undicesimo volume, dedicato ai Personaggi, costituisce un repertorio di quelle figure, storiche o di fantasia, che vivono ormai di vita propria, assunte a prototipi dei vari atteggiamenti umani. Il dodicesimo volume è costituito dagli Indici.

panta.jpgPer le celebrazioni dell'anniversario è stata realizzata l'edizione del catalogo storico della casa editrice ed è stato preparato "Fedeli e infedeli", un numero speciale della rivista "Panta" - fondata nel 1990 da Pier Vittorio Tondelli, Alain Elkann, Jay McInerney, Elisabetta Rasy, e ora affidata a Elisabetta Sgarbi, direttore editoriale della Bompiani. Il numero è stato curato da Laura Lepri e Mario Fortunato e diventerà una fonte importante per studiare la storia della casa editrice.

P.S. Rimangono infine da ricordare due aspetti non trascurabili sul piano editoriale:
  • Bompiani era lo zio dei fratelli Mauri, che hanno fondato il gruppo Mauri-Spagnol, su cui si può leggere qui e qui;
  • Bompiani ha venduto la casa editrice a quello che sarebbe diventato il gruppo RCS-Corriere della Sera nel 1972.

Categorie:

Post correlati

Generazione TQ - 28.07.11
Autori, editori e librai/2 - 24.07.11
Autori, editori e librai - 20.07.11




Su questo post

Questa pagina contiene un solo post di lucius pubblicato il 09.11.09 00:44.

Movimenti di mercato/4 è il post precedente

Anniversari/3 è il post successivo

Ultimi commenti

Non ci sono commenti per questo post

Archivi per mese