Anniversari/3

| | TrackBack (0)

Questa volta ricordiamo i 50 anni di una piccola ed altamente qualificata casa editrice di Milano: Il Polifilo, fondata nel 1959 da Alberto Vigevani, uomo poliedrico di stampo rinascimentale, che fu al tempo stesso scrittore, editore e libraio, muovendosi a proprio agio lungo tutta la filiera del libro.

Il nome della libreria e poi della casa editrice è ripreso dalla celebre opera di Aldo Manuzio Hypnerotomachia Poliphili (Battaglia amorosa in sogno di Polifilo), capolavoro della stampa rinascimentale, ripubblicato nel 1998 dalla casa editrice Adelphi e interamente disponibile in edizione digitale nel sito della MIT Press, la casa editrice del Massachusetts Institute of Technology.

Le pubblicazioni del Polifilo sono suddivise in collane i cui nomi ben testimoniano la passione amorosa del fondatore per i libri : "Biblioteca perduta", "Libri rari", "Arti del libro", "Immagini d'Italia", ecc.

cop1_66.jpg
Piazza di Spagna in una tavola del Piranesi

Il libro, secondo Vigevani, non è soltanto l'opera intellettuale di un autore o di un ricercatore, ma un oggetto con valori estetici propri, in cui la forma ha importanza pari al contenuto e quanto più il contenuto ha valenze significative, tanto più la fattura del prodotto - la carta, i caratteri, l'impaginazione o la legatura - si impongono per la ricercatezza stilistica e l'eleganza delle scelte editoriali.

Sono preziose, perciò, le sue considerazioni sul lavoro editoriale, che mantengono a distanza di anni un valore esemplare per quanti vogliano dedicarsi con serietà all'entusiasmante lavoro di "fare" libri.

Aggiornamento del 15 novembre 2010. Ci era sfuggito, e ne facciamo ammenda adesso, che Sellerio aveva pubblicato nel 2000 una raccolta di scritti di Alberto Vigevani sotto il titolo La febbre dei libri. Memorie di un libraio bibliofilo. Si tratta di articoli, in parte apparsi sul quotidiano «Il Sole 24 0re» e sulla rivista "Nuova Antologia", in cui è ben rappresentata la vocazione rinascimentale di Vigevani, al tempo stesso autore, editore, libraio e bibliofilo. Il libro è composto di scritti brevi che danno conto di un'attività professionale e imprenditoriale che ha portata Vigevani a contatto con i migliori scrittori e artisti della sua generazione, nonché con gli appassionati di libri di tutta Italia.

Categorie:

Post correlati

Generazione TQ - 28.07.11
Autori, editori e librai/2 - 24.07.11
Autori, editori e librai - 20.07.11




Su questo post

Questa pagina contiene un solo post di lucius pubblicato il 16.11.09 21:56.

Anniversari/2 è il post precedente

La crisi economica nel settore dell'editoria è il post successivo

Ultimi commenti

Non ci sono commenti per questo post

Archivi per mese