Gli editori italiani tra la carta e la rete/1: il Mulino

| | TrackBack (0)

Cominciamo con questo post un viaggio nel mondo italiano degli e-book e dei libri in rete, destinati allo studio o al piacere della lettura. E cominciamo con l'iniziativa Darwinbooks della casa editrice Il Mulino di Bologna, un marchio editoriale di prestigio nel settore dell'editoria saggistica e universitaria.

Da lunedì 12 ottobre saranno disponibili integralmente sulla rete 300 titoli di autori italiani, stampati tra l'anno 2000 e oggi: si comincia con gli autori italiani per motivi di copyright, ma il progetto vuole estendersi a tutto i catalogo della casa editrice.
I volumi - collocati in collezioni disciplinari - sono consultabili a partire dall'indice, dal quale si ha accesso ai capitoli, ai paragrafi, agli apparati. Sul singolo titolo e sull'archivio nel suo complesso sono possibili ricerche nei dati bibliografici, ma anche nel testo completo o in sue parti specifiche (per es., solo le figure, le tabelle, le note, la bibliografia, ecc.).
I lettori possono tra l'altro trarre citazioni testuali complete di dati bibliografici, inserire appunti personali a commento di parole o frasi, esportare i riferimenti più significativi nei principali social network. Ogni libro e ogni capitolo sono contraddistinti da un Doi (Digital Object Identifier), per un riferimento rapido e univoco in rete.
Le trecento monografie sono tratte dalle principali aree disciplinari del catalogo: storia, politica, sociologia, linguistica, critica letteraria, ecc.
logo_darwinbooks.jpgLa consultazione è riservata a università e istituzioni e avviene sulla base del numero ip, (il codice numerico che sta "sotto" all'indirizzo alfabetico che l'utente digita), anche se fino a dicembre 2009 saranno possibili accessi di prova gratuiti. Il singolo utente, che si può registrare collegandosi dalla rete di una istituzione abilitata, può inserire commenti sui testi, prendere appunti, ecc. In pratica avrà a disposizione l'intero testo stampato e potrà studiare utilizzando il collegamento di rete.
Questa limitazione sarà superata da probabili accordi  con distributori di lettori di e-book, come ad esempio il Kindle di Amazon: con la libreria in linea americana sono stati annunciati incontri durante l'imminente Fiera di Francoforte. Insomma Il Mulino si pone all'avanguardia tra gli editori italiani nella sfida del passaggio al digitale.

Categorie:

Post correlati

Tutti si accordano con tutti - 06 Ago 2011
La legge Levi e le biblioteche - 03 Ago 2011
Se sessanta vi sembran pochi - 12 Giu 2011


Benvenuti

Tra la carta e la rete è lo spazio web integrativo dei corsi di "Editing e tecniche di redazione" e di "Editoria multimediale" curati da Lucio D'Amelia fino al 2010: presenta riflessioni sul lavoro editoriale a cavallo tra il settore tradizionale e la nuova dimensione digitale.

Chiacchiere in sala stampa è il post precedente.

"A library to last forever" è il post successivo.

Login


Come registrarsi?

Ultimi commenti

Non ci sono commenti per questo post

Archivi per mese

Post recenti

Editing and Publishing
(Editing e tecniche di redazione)
Editoria multimediale