E-Dictionary

| | Commenti (3) | TrackBack (0)

Il Ragazzini, dizionario Italiano-Inglese e Inglese-Italiano, in soli 148 grammi.

Sharp, sempre all'avanguardia nella ricerca e nell'innovazione, ha creato una nuova tipologia di prodotti: i DIZIONARI ELETTRONICI, che racchiudono in pochi grammi gli stessi contenuti dei voluminosi dizionari cartacei pubblicati da importanti editori.


260_img_P_PWE320_S_960.jpg L'avanzata tecnologia Sharp ha ora reso praticamente immediati la ricerca, il confronto e l'approfondimento del significato di oltre 400.000 voci e accezioni delle lingue italiana ed inglese. Il nuovo dizionario elettronico PW-E320 racchiude integralmente i contenuti del celebre dizionario bilingue Il Ragazzini, Inglese/Italiano Italiano/Inglese di Zanichelli editore, in un dispositivo elettronico elegante, compatto, leggero e di facile utilizzo.
A disposizione dell'utente questa edizione offre oltre 400.000 voci e accezioni, più di 6.000 neologismi e 3.000 verbi frasali, oltre 120.000 termini specialistici, trascrizione fonematica dei lemmi inglesi, segnalazione di oltre 600 falsi amici, indicazione dei principali vocaboli utilizzati nel lessico quotidiano sia italiano che inglese, oltre 1.000 citazioni di autori inglesi, scozzesi, irlandesi e americani.
Con l'ampio display di facile lettura e la dimensione del carattere regolabile il PW-E320 consente di visualizzare le informazioni con un immediato colpo d'occhio. Le avanzate funzioni di ricerca peermettono di individuare il vocabolo desiderato premendo semplicemente pochi tasti, con grande facilità ed un enorme risparmio di tempo.
Completano il prodotto le funzioni di controllo ortografico, risolutore di cruciverba e anagrammi, calcolatrice e convertitore.

Lo Zingarelli, vocabolario di Italiano, & Sinonimi e Contrari in soli 148 grammi.


260_img_P_PWE520_S2_960.jpg PW-E520 contiene lo Zingarelli, il celebre vocabolario della lingua italiana che con numerose edizioni a partire dal 1922 è riconosciuto come base di apprendimento e di approfondimento della nostra lingua. È affiancato da un utilissimo dizionario dei Sinonimi e Contrari, che ne completa l'utilizzo per chi vuole impadronirsi di ogni sfumatura dei singoli vocaboli e dei loro contrari. Grazie alla tecnologia Sharp, la ricerca e l'approfondimento del significato dei vocaboli e la scoperta dei sinonimi e dei contrari delle singole parole diventano operazioni semplicissime e veloci: Sharp PW-E520 consentente infatti di accedere senza difficoltà a 134.000 voci con 370.000 significati della nostra straordinaria lingua, a 40.000 locuzioni e frasi idiomatiche, 71.000 etimologie e 9.900 citazioni letterarie di 102 autori, oltre a 300.000 sinonimi, 130.000 analoghi e contrari, 3.500 sinonimi geografici e 2.500 pseudonimi.
Con l'ampio display di facile lettura e la dimensione del carattere regolabile il PW-E520 consente di visualizzare le informazioni con un immediato colpo d'occhio. Le avanzate funzioni di ricerca permettono di individuare il vocabolo desiderato premendo semplicemente pochi tasti, con grande facilità ed un enorme risparmio di tempo.
Sharp PW-E520 rappresenta una valida e comoda alternativa all'utilizzo del tradizionale dizionario cartaceo, e offre innovative funzionalità rispetto a quest'ultimo, quali:
  • Risolutore di cruciverba: inserendo punti di domanda in sostituzione di lettere sconosciute di parole incomplete, verranno ricercate all'interno del database le parole corrispondenti a possibili soluzioni.
  • Risolutore di anagrammi: per ogni parola inserita è possibile ricercare eventuali anagrammi esistenti.
  • Controllo ortografico: nell'incertezza della corretta scrittura di una parola viene ricercato il termine esatto o il più simile.

Il dizionario multilingue per viaggiare e comunicare in (quasi) tutta Europa


260_img_P_PWE220_960.jpg Ben 4 lingue in un unico dizionario elettronico, PW-E220 contiene infatti le edizioni compatte dei dizionari Zanichelli bilingue francese-italiano, tedesco-italiano, spagnolo- italiano e l'edizione essenziale del dizionario bilingue portoghese-italiano.
È arricchito da una sezione fraseologica, particolarmente utile per chi viaggia, che contiene circa 1.800 frasi di uso comune per affrontare brillantemente le più frequenti situazioni in cui i turisti possono trovarsi (aereo, albergo, banca, formalità, indicazioni, poste, telefoni, ristorante, trasporti ecc.).
Le opere sono concesse da Zanichelli Editore a Sharp che, grazie alla tecnologia digitale, rende più veloce la ricerca dei vocaboli e più comodo il trasporto.
Con l'ampio display di facile lettura e la dimensione del carattere regolabile il PW-E220 consente di visualizzare le informazioni con un immediato colpo d'occhio.
Le avanzate funzioni di ricerca permettono di individuare il vocabolo desiderato premendo semplicemente pochi tasti, con grande facilità ed un enorme risparmio di tempo.
Completano il prodotto altre utili funzioni quali il Controllore ortografico, che nell'incertezza della corretta scrittura di una parola ricerca il termine esatto o quello più simile, e due convertitori, uno personalizzabile tra differenti valute e l'altro impostato per conversioni di unità di misura della lunghezza, del peso, della temperatura, ecc.


(Fonte: sharp.it)

Webzine

| | TrackBack (0)

Le webzine, il cui nome è la contrazione di Web e magazine, sono pubblicazioni specializzate disponibili sui siti Web. Esse si rivolgono a un pubblico selezionato accomunato da un forte interesse per uno specifico argomento.

Esse nascono come pagine Web amatoriali create per iniziativa di singoli individui o di gruppi di appassionati. Quando hanno successo evolvono in veri e propri prodotti editoriali specializzati su temi specifici, non di rado capaci di catalizzare l'attenzione di un folto pubblico che spesso costituisce il seme per la nascita di comunità online tematiche.

Le webzine sono canali di editoria alternativa che vivono esclusivamente su Internet. La loro nascita è stata favorita dal fatto che Internet consente a chiunque di organizzare e distribuire informazione in modo economico e veloce.

Un elenco aggiornato delle webzine italiane si trova su Ipse/Webzine. Un esempio di webzine è quello dedicato al mondo delle informazioni finanziarie, come l'italiana SoldiOnline, che attraverso un rapporto continuo con i lettori e un'elevata attenzione alla qualità delle notizie pubblicate hanno saputo conquistare la fiducia dei lettori fino a trasformarsi in punti di riferimento editoriali del settore.

ipse-com.jpg Dal punto di vista del professionista di relazioni pubbliche, il rapporto con le webzine tematiche è interessante perché permette di aprire canali di dialogo con una nuova generazione di infomediari caratterizzati da un'elevata credibilità presso il pubblico a cui si rivolgono. Un contatto costante con le webzine offre al consumatore una duplice possibilità di interazione basata sia sull'ascolto delle richieste dei lettori e delle posizioni espresse dalla redazione, sia sulla consumazione attraverso la distribuzione di notizie e informazioni per contribuire in modo propositivo al dibattito che si svolge sulle pagine del sito.

Le testate giornalistiche online

| | TrackBack (0)

Le testate giornalistiche online comprendono le versioni online di giornali cartacei, gli infomediari che pubblicano solo su internet e non hanno un corrispettivo cartaceo e i canali giornalistici che possono essere fruiti tramite TV satellitare o tramite internet in formato audio, video e ipertestuale.

Le versioni online dei giornali cartacei sono nate in Italia grazie ad alcuni quotidiani più piccoli, in testa a tutti l'Unione Sarda, l'Unità e Il Manifesto, che già nel 1995 avevano iniziato la pubblicazione di un'edizione sul Web mutuata dalla versione cartacea di cui riprendevano le principali notizie. Fra i grandi quotidiani nazionali, La Repubblica, Il Sole 24 Ore e La Gazzetta dello Sport hanno fatto da apripista nel mondo della Rete.

Nel corso del 2000 tutti i grandi Gruppi italiani hanno completato il loro schieramento online dando vita a un'offerta molto articolata di nuova informazione. Il Corriere della Sera e La Gazzetta dello Sport hanno potenziato le loro redazioni online, Mondadori ha creato l'edizione online di buona parte dei suoi periodici, primi fra tutti Panorama e le testate dell'area informatica. Il gruppo Caltagirone ha dato vita a Caltanet, un portale dell'informazione per Il Messagero e Il Tempo. Il gruppo Riffeser ha condotto un'operazione simile per Il Giorno, La Nazione e Il Resto del Carlino, sotto il marchio di Monrif. Il gruppo l'Espresso ha completato all'interno del portale Kataweb il progetto iniziato con Repubblica.it mettendo online anche la versione de L'Espresso.

All'inizio del 2002 La Repubblica ha fatto ulteriormente evolvere il modello di offerta dell'edizione online, che ora compare in due versioni, una gratuita (repubblica.it) e una a pagamento (repubblica extra), quest'ultima più completa e più simile al quotidiano cartaceo. Repubblica extra consente la lettura online dell'edizione cartacea del quotidiano con una modalità innovativa e agevole, riservata agli abbonati al servizio che possono anche accedere in diretta all'archivio degli articoli e scaricarli in formato .pdf o in modalità solo testo.

Accanto agli editori tradizionali hanno fatto la loro comparsa su Internet anche nuovi infomediari che pubblicano solo su Internet, senza avere un corrispettivo cartaceo. Un esempio è Il Nuovo, quotidiano internet del gruppo eBiscom.  

Nel mondo dell'informazione televisiva ha avuto grande successo il modello creato dalla catena televisiva All News CNN (www.cnn.com). Sul suo sito è possibile leggere, ascoltare e vedere notizie ipertestuali, in audio e in video senza soluzione di continuità.

Un altro esempio interessante è il canale satellitare RaiNews24, studiato sia per essere un vero giornale multicanale fruibile sia attraverso la TV satellitare, sia attraverso internet. RaiNews24 fa un utilizzo spinto dell'ipertestualità e della multimedialità, grazie all'adozione di un format grafico innovativo che permette di seguire contemporaneamente l'immagine audio-video in diretta, i link ipertestuali di approfondimento all'informazione trasmessa e alcune informazioni di servizio (meteo, andamento borsistico, ultimissime), lasciando al navigatore-telespettatore la scelta di costruirsi uno schema di fruizione totalmente personalizzato.

Le testate giornalistiche online aprono dunque al professionista di relazioni pubbliche la possibilità di essere presente su Internet tramite delle fonti credibili e autorevoli come i media. Allo stesso tempo, rendono necessario l'impiego di nuovi strumenti delle relazioni pubbliche quali video e comunicati stampa online. 

Libri scolastici digitali

| | TrackBack (0)
Non solo ebook per gli studenti della scuola secondaria a partire dal prossimo anno: tra l'AGCM (Autorità Garante per la Concorrenza e per il Mercato), l'AIE (Associazione Italiana Editori) e 9 tra i principali editori scolastici (RCS Libri, Zanichelli, Mondadori Education, Pearson Paravia Bruno Mondadori, De Agostini, Capitello, SEI, Giunti Scuola e Principato) è stato raggiunto un accordo, che prevede:

  • l'accesso gratuito degli insegnanti a una banca dati contenente l'elenco dei libri di testo in commercio per ogni singola materia, con informazioni su autore, editore, prezzo e recapito dell'editore,
  • l'offerta da parte dei 9 editori di strumenti didattici innovativi, abbinati ai libri o proposti separatamente per favorire un contenimento della spesa delle famiglie.
  • l'impegno da parte di alcuni editori (De Agostini, Zanichelli, Capitello, Principato e SEI) a favorire il noleggio e il comodato d'uso.
"La maggior parte degli editori - si legge nel comunicato dell'AGCM - sfrutterà gli strumenti informatici per trasferire su supporto digitale una parte dei contenuti oggi diffusi solamente su carta, così da ridurre la foliazione dei testi stampati e, conseguentemente, una riduzione dei costi di produzione. I risparmi così ottenuti potranno tradursi in un contenimento dei prezzi di copertina, a beneficio dei consumatori."

L'accordo firmato il 3 maggio 2005, chiude l'instruttoria aperta dall'AGCM nel settembre 2007 nei confronti dell'AIE per "aver agevolato un coordinamento delle strategie commerciali delle imprese ad essa aderenti", con il fine di "configurare intese restrittive della concorrenza ai sensi dell'articolo 2 della legge n. 287/90".

Secondo il rappresentante dell'Associazione Docenti Italiani, Giovanni Campana, intervistato dal «Sole 24 Ore», "la banca dati è uno strumento di consultazione molto utile, ma rimane il problema della scuola di organizzarsi nel modo migliore per effettuare la scelta giusta, perché il cambiamento dei libri viene stabilito con un atteggiamento non sempre così attento nel ridurre i costi".

Gli impegni concordati tra le parti riguardano un mercato di circa 460 milioni di euro all'anno.

Illegittimo il bollino Siae

| | Commenti (1) | TrackBack (0)
Da Cesena è partita una vera e propria crociata contro la SIAE che, dopo essere approdata a Lussemburgo, è terminata nei giorni scorsi a Roma.
Infatti, la Corte di Cassazione ha posto la nota sentenza "Schwibbert" (emessa dalla Corte di Giustizia delle Comunità Europee in data 8 novembre 2007) a fondamento del principio in base al quale sono inapplicabili le norme penali che prevedono l'obbligatorietà del "bollino" SIAE.
Ben tre sono le sentenze depositate lo scorso 2 aprile, con cui la Cassazione ha affermato questo principio che, teorizzato tre anni fa dall'avvocato Sirotti Gaudenzi (difensore dell'impresa di Cesenate KJWS), diviene -di fatto- inopponibile.
La Corte di Cassazione ha valutato per la prima volta gli effetti, sui reati previsti dagli articoli 171 bis e ter della legge n. 633 del 1941, della sentenza della Corte di Giustizia del 8/11/2007 ("caso Schwibbert"), secondo cui le disposizioni nazionali che hanno stabilito, successivamente all'entrata in vigore della direttiva comunitaria n. 189 del 1983, l'obbligo di apporre sui supporti il contrassegno Siae, costituiscono una regola tecnica che, ove non notificata alla Commissione, è inopponibile al privato.
In estrema sintesi, la Corte, sulla base dell'interpretazione fornita dai Giudici del Lussemburgo, ha rilevato la nullità del sistema sanzionatorio previsto dalla legge sul diritto d'autore in merito all'assenza di contrassegni SIAE.
Si ricorda che nel dicembre del 2004, su istanza dell'avvocato cesenate Andrea Sirotti Gaudenzi, difensore del signor Karl Josef Wilhem Schwibbert, legale rappresentante della società KJWS, imputato in un processo penale per aver commercializzato in Italia CD-ROM privi di contrassegni SIAE, il Tribunale di Cesena aveva emesso un'ordinanza con cui venivano formulate alcune domande ai Giudici del Lussemburgo per verificare se il "bollino" previsto dalla legge italiana su CD e altri supporti fosse in linea con le norme comunitarie in tema di concorrenza e regole tecniche.
In particolare, nell'occasione, l'avvocato Sirotti Gaudenzi aveva rilevato che tutte le norme nazionali in tema di contrassegni SIAE avessero introdotto vere e proprie "regole tecniche" nell'ordinamento italiano, in contrasto con quanto previsto da una direttiva comunitaria (la direttiva del Consiglio 83/189/CEE del 28 marzo 1983), che prevede che ogni Stato membro che intenda adottare una normativa tecnica debba procedere alla notificazione del progetto legislativo alla Commissione delle Comunità europee.
E l'avvocato Sirotti Gaudenzi scoprì che l'Italia non aveva mai adempiuto l'obbligo di notifica. A questo punto, il problema era quello di verificare se il bollino SIAE potesse essere equiparato ad una "regola tecnica".
La Corte del Lussemburgo ha condiviso in pieno le tesi dell'avvocato del signor Schwibbert, dichiarando che le norme tecniche in tema di bollini SIAE non possano essere "opposte" ai privati.
E ora, dopo una lunga battaglia, i principi dichiarati illegittimi dai Giudici comunitari vengono ritenuti inapplicabili anche dalla Suprema Corte di Cassazione.

Fonte: www.zeusnews.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23
Pagina 13 di 23 | Archivi

Benvenuti

Editoria multimediale è il blog del corso della laurea specialistica, curato da Lucio D'Amelia tra il 2007 e il 2009: contiene interventi ed analisi relativi alla nuova dimensione digitale

Login


Come registrarsi?

Febbraio 2013

D L M M G V S
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28    

Tag Cloud

Post recenti

Archivi per mese