Addio zaini pesanti, tra i banchi il libro si legge sul computer

| | Commenti (3) | TrackBack (0)

Pronti per i licei i tecnologici ebook

stor_2096779_08340.jpg I pesanti manuali scolastici potrebbero presto finire in soffitta e diventare un lontano ricordo. Sono pronti per le scuole superiori cinque libri elettronici da leggere e studiare, ma rigorosamente al computer. Già da settembre la rivoluzione tecnologica potrebbe diventare realtà, dalla sua ha anche il costo contenuto rispetto al suo omologo cartaceo: l'ebook è in vendita a soli 9,90 euro, un bel risparmio per le famiglie.

In tutta Italia sono 400 i professori che hanno fatto richiesta di un ebook sul sito della casa editrice Garamond e si sono detti pronti ad adottarlo a partire dal nuovo anno scolastico. Sono cinque i manuali già a disposizioni per le superiori: grammatica italiana e latino nel biennio e inglese, informatica e matematica nel triennio. Il testo elettronico si presenta come un file pdf che si acquista su internet a soli 9,90 euro e si salva sul pc o su una chiavetta usb. Si tratta di una vera rivoluzione, soprattutto dal punto di vista economico: il risparmio è notevole se si pensa che i testi scolastici costano la media di 25 euro l'uno. Oltre al prezzo iniziale contenuto, l'ebook ha anche il vantaggio di poter essere aggiornato collegandosi al sito della casa editrice produttrice.

Gli esperti però sono dubbiosi e iniziano a chiedersi se è giusto togliere anche i libri a una generazione che già in molte attività è dipendente dalla tecnologia. Il testo elettronico influenzerà certamente le abitudini degli studenti: a differenza del vecchio manuale cartaceo non può essere consultato sull'autobus andando a scuola prima di un'interrogazione o di un compito in classe e richiede che ogni utente abbia a disposizione un computer sia a casa sia a scuola con un esborso significativo per i nuclei familiari che dovrebbero acquistarlo. Inoltre, per molti insegnanti l'impossibilità di sottolineare i paragrafi limiterebbe la capacità di apprendimento e memorizzazione. Non resta che attendere l'inizio del nuovo anno scolastico per vedere quanti professori si faranno pionieri di questa rivoluzione tecnologica che sembra destinata a "cancellare" la carta dalle aule.

(Fonte: tgcom.it)

Categorie:

Ultimi post correlati

Previsioni o desideri? - 14 Lug 2011
Segreti svelati - 31 Gen 2011
Una nuova libreria virtuale - 07 Dic 2010


Commenti (3)

ilaria Author Profile Page ha scritto:

L'articolo è molto interessante, ma mi chiedo cosa diventerebbe il mondo senza più libri. Personalmente sono una che utilizza molto il pc, internet e tutte le agevolazioni che ci offre, ma in questo mi trovo d'accordo con gli esperti. Credo che questa generazione dipenda fin troppo dalla tecnologia, stiamo diventanto pigri e se ci tolgono anche la bellezza di sfogliare un libro e, appunto, poter sottolineare i tratti più interessanti, chissà come finiremo. E poi un libro lo si può leggere (o studiare) anche sul letto o, appunto sull'autobus. Di solito a me quando capita di trovare qualcosa da studiare su internet, la scarico e la stampo, quindi direi che sono abbastanza contraria all'e-book... tanto lo stamperei comunque!

supersaby Author Profile Page ha scritto:

io in genere sono per il progresso sempre e comunque; non tollero il "dove ci porterà la tecnologia? ecc". Tuttavia, in questo caso non saprei esprimermi: il libro della scuola va vissuto, consumato (oltre che a volte odiato!) e di certo l'e-book rinvia a qualcosa di freddo, di poco empatico; ma può darsi che sia solo la nostra forma mentis, e chi ci dice che fra 30 anni i giovani non stiano a dibattere su "ma come facevano a studiare sui libri di carta?".

Stefano Author Profile Page ha scritto:

Io sono piuttosto contrario all'e-book, soprattutto per l'insostibuile praticità del libro stampato già citata da ilaria. Inoltre non so voi, ma per me leggere a lungo e con attenzione uno schermo luminoso risulta molto faticoso e fastidioso, e se non ricordo male questo lo sosteneva anche uno studio clinico..



Su questo post

Questa pagina contiene un solo post di Claudia pubblicato il 18.04.2008 h. 11:50.

L'approccio crossmediale è il post precedente.

Consultare la Britannica è il post successivo.

Archivi per mese