Le testate giornalistiche online

| | TrackBack (0)

Le testate giornalistiche online comprendono le versioni online di giornali cartacei, gli infomediari che pubblicano solo su internet e non hanno un corrispettivo cartaceo e i canali giornalistici che possono essere fruiti tramite TV satellitare o tramite internet in formato audio, video e ipertestuale.

Le versioni online dei giornali cartacei sono nate in Italia grazie ad alcuni quotidiani più piccoli, in testa a tutti l'Unione Sarda, l'Unità e Il Manifesto, che già nel 1995 avevano iniziato la pubblicazione di un'edizione sul Web mutuata dalla versione cartacea di cui riprendevano le principali notizie. Fra i grandi quotidiani nazionali, La Repubblica, Il Sole 24 Ore e La Gazzetta dello Sport hanno fatto da apripista nel mondo della Rete.

Nel corso del 2000 tutti i grandi Gruppi italiani hanno completato il loro schieramento online dando vita a un'offerta molto articolata di nuova informazione. Il Corriere della Sera e La Gazzetta dello Sport hanno potenziato le loro redazioni online, Mondadori ha creato l'edizione online di buona parte dei suoi periodici, primi fra tutti Panorama e le testate dell'area informatica. Il gruppo Caltagirone ha dato vita a Caltanet, un portale dell'informazione per Il Messagero e Il Tempo. Il gruppo Riffeser ha condotto un'operazione simile per Il Giorno, La Nazione e Il Resto del Carlino, sotto il marchio di Monrif. Il gruppo l'Espresso ha completato all'interno del portale Kataweb il progetto iniziato con Repubblica.it mettendo online anche la versione de L'Espresso.

All'inizio del 2002 La Repubblica ha fatto ulteriormente evolvere il modello di offerta dell'edizione online, che ora compare in due versioni, una gratuita (repubblica.it) e una a pagamento (repubblica extra), quest'ultima più completa e più simile al quotidiano cartaceo. Repubblica extra consente la lettura online dell'edizione cartacea del quotidiano con una modalità innovativa e agevole, riservata agli abbonati al servizio che possono anche accedere in diretta all'archivio degli articoli e scaricarli in formato .pdf o in modalità solo testo.

Accanto agli editori tradizionali hanno fatto la loro comparsa su Internet anche nuovi infomediari che pubblicano solo su Internet, senza avere un corrispettivo cartaceo. Un esempio è Il Nuovo, quotidiano internet del gruppo eBiscom.  

Nel mondo dell'informazione televisiva ha avuto grande successo il modello creato dalla catena televisiva All News CNN (www.cnn.com). Sul suo sito è possibile leggere, ascoltare e vedere notizie ipertestuali, in audio e in video senza soluzione di continuità.

Un altro esempio interessante è il canale satellitare RaiNews24, studiato sia per essere un vero giornale multicanale fruibile sia attraverso la TV satellitare, sia attraverso internet. RaiNews24 fa un utilizzo spinto dell'ipertestualità e della multimedialità, grazie all'adozione di un format grafico innovativo che permette di seguire contemporaneamente l'immagine audio-video in diretta, i link ipertestuali di approfondimento all'informazione trasmessa e alcune informazioni di servizio (meteo, andamento borsistico, ultimissime), lasciando al navigatore-telespettatore la scelta di costruirsi uno schema di fruizione totalmente personalizzato.

Le testate giornalistiche online aprono dunque al professionista di relazioni pubbliche la possibilità di essere presente su Internet tramite delle fonti credibili e autorevoli come i media. Allo stesso tempo, rendono necessario l'impiego di nuovi strumenti delle relazioni pubbliche quali video e comunicati stampa online. 

Categorie:

Ultimi post correlati

Google e la personalizzazione dei risultati - 09 Lug 2011
Mappa mondiale dei social network - 02 Lug 2011
Centenario della nascita - 09 Giu 2011




Su questo post

Questa pagina contiene un solo post di Claudia pubblicato il 06.05.2008 h. 15:51.

Libri scolastici digitali è il post precedente.

Webzine è il post successivo.

Ultimi commenti

Non ci sono commenti per questo post

Archivi per mese