BBC in formato web 2.0

| | TrackBack (0)

Non sempre capita di vedere da vicino le linee generali di un progetto e la sua realizzazione: spesso si possono analizzare le idee progettuali, prospettate anche per iniziative importanti, che poi restano sulla carta; oppure, in altri casi ci si trova di fronte al progetto realizzato, senza poterne esaminare i presupposti metodologici e architetturali.
Poco più di un anno fa avevamo pubblicato un'analisi del progetto che la BBC intendeva perseguire per attrezzarsi alla nuova realtà del web 2.0: oggi è possibile vedere i risultati nel sito ufficiale dell'emittente inglese e apprezzarne anche molte delle soluzioni.


bbc1.jpgSpiccano nella parte a sinistra della testata i due bottoni con icona bianca su fondo verde che invitano a scegliere la propria provenienza (dalla Gran Bretagna o da un altro paese) e ad aggiungere e modificare le sezioni proposte di default, mentre a destra è disponibile un'analoga funzionalità che ristabilisce il quadro originale.
Scegliendo la via della personalizzazione si apre un riquadro che offre all'utente la possibilità di scegliere, in termini di contenuto, tra le sezioni (topics) del sito e, in termini formali, tra una scala di colori di base.

customise.jpg
I topics sono una quindicina e appagano gusti specifici per contenuto o per età: dalla storia alla musica, dai viaggi allo sport; per bambini, per adolescenti o per adulti. Per aggiungere una sezione si sceglie un widget che gestisce la tematica nella pagina: il widget si occupa direttamente dell' aggiornamento dei contenuti, che sono introdotti nella sezione.
Il sito principale si avvale, poi, di una costellazione di sottositi che possono essere distinti per questi aspetti:

  • le tematiche trattate: ad es. news, sport, previsioni del tempo (non possono mancare... soprattutto in Inghilterra) e "BBC backstage" su cui torneremo più avanti;
  • i promotori: ad esempio il blog gestito dai giornalisti senior dell'emittente, sul modello di iniziative analoghe del mondo della carta stampata, o quello sugli sviluppi del giornalismo su Internet, non a caso chiamato Journalism Labs;
  • il contenuto istituzionale: le politiche editoriali trattate qui in modo approfondito con la pubblicazione di linee-guida valide sempre o per specifici eventi (ad es. le elezioni politiche, l'evoluzione dei servizi in linea, ecc.).

backstage.jpg
BBC Backstage è il network di sviluppo della BBC che si pone l'obiettivo di promuovere  l'innovazione e di provocare nuove idee: collabora strettamente con la funzione di ricerca e sviluppo dell'emittente ed è aperto al contributo degli utenti. Si occupa poi della costruzione di prototipi per la diffusione delle informazioni sui programmi o per favorire la partecipazione del pubblico.
La procedura di adesione può essere attuata anche in linea con il riempimento di un form di presentazione dell'idea; si innesca quindi una procedura che, in caso positivo, può portare alla costruzione effettiva del prototipo.
In questo caso si realizza una completa integrazione mediale, che stabilisce un percorso senza soluzione di continuità tra il contenuto televisivo, la sperimentazione sul web, le applicazioni via telefonino, twitter o social network, e così via.

explore_bbc.jpg 


Categorie:

Ultimi post correlati

eG8 a Parigi: gli interventi - 26 Mag 2011
eG8 a Parigi: l'apertura - 25 Mag 2011
Lunga vita al Web! - 26 Nov 2010




Su questo post

Questa pagina contiene un solo post di lucius pubblicato il 21.04.2009 h. 15:01.

Wikipedia: l'enciclopedia sul Web è il post precedente.

Editoria on demand è il post successivo.

Ultimi commenti

Non ci sono commenti per questo post

Archivi per mese