Un motore di conoscenza "computazionale"

| | Commenti (1) | TrackBack (0)

Coloro che non hanno avuto una formazione scientifica di base o universitaria difficilmente ne hanno sentito parlare. Chi ha seguito studi a indirizzo fisico o matematico probabilmente ha conosciuto Mathematica, un software integrato capace di "risolvere" operazioni o problemi matematici e geometrici a crescente grado di difficoltà in vari campi applicativi: dall'ingegneria chimica, al trattamento delle immagini, dalla scienza dei materiali alla bioinformatica. Non solo: anche nel campo delle relazioni sociali, Mathematica può fornire validi contributi con l'analisi dei rischi di investimento, le induzioni statistiche e le deduzioni logiche nell'analisi e nel trattamento di insiemi cospicui di dati.

swooshV7.jpgIl creatore di questo programma è un fisico inglese, Stephen Wolfram, nato a Londra nel 1959 e trasferitosi negli Stati Uniti verso la metà degli anni Ottanta per completare la sua formazione universitaria. Wolfram, dopo aver fondato un centro studi e una rivista dedicati all'analisi dei sistemi complessi, ha creato la società "Wolfram Research", che ha sviluppato il pacchetto software Mathematica, giunto quest'anno alla versione 7 e disponibile in modalità client-server (per la classe o per le attività di gruppo) o stand-alone (per la singola postazione).

Questa lunga premessa serve a inquadrare l'ultimo prodotto/servizio realizzato da Wolfram: il motore di conoscenza computazionale* "WolframAlpha", in grado di dare risposte di tipo quantitativo, utilizzando procedure e algoritmi delle discipline tecnico-scientifiche. Le interrogazioni degli utenti si rivolgono al corpus disciplinare che costituisce il ilioni di pagine web scandite dai crawl ("ragni") di Google o di Yahoo.

wolfram_alpha.jpg
Gli obiettivi a lungo termine della nuova impresa sono illustrati, senza nascondere il disegno ambizioso:
Wolfram|Alpha's long-term goal is to make all systematic knowledge immediately computable and accessible to everyone. We aim to collect and curate all objective data; implement every known model, method, and algorithm; and make it possible to compute whatever can be computed about anything. Our goal is to build on the achievements of science and other systematizations of knowledge to provide a single source that can be relied on by everyone for definitive answers to factual queries.

Wolfram|Alpha aims to bring expert-level knowledge and capabilities to the broadest possible range of people--spanning all professions and education levels. Our goal is to accept completely free-form input, and to serve as a knowledge engine that generates powerful results and presents them with maximum clarity.

Wolfram|Alpha is an ambitious, long-term intellectual endeavor that we intend will deliver increasing capabilities over the years and decades to come. With a world-class team and participation from top outside experts in countless fields, our goal is to create something that will stand as a major milestone of 21st century intellectual achievement.

Si tratta ancora di una versione preliminare, utilizzabile solo in lingua inglese, ma con una base dati impressionante: si consideri che, per ottenere risultati significativi, il motore utilizza più di 10 trilioni di unità informative, più di 50.000 tipi di algoritmi e modelli e abilità linguistiche per più di 1.000 campi semantici. Anche l'apparato tecnologico che lo alimenta è all'avanguardia con cluster di super-computer e  con l'uso di tecnologie di calcolo in parallelo.

Le aree disciplinari interessate, oltre la matematica, la geometria e la statistica, sono: la fisica, la chimica, la scienza dei materiali, l'ingegneria, l'astronomia, le scienze della terra,, le scienze della vita, la tecnologia, i trasporti, l'informatica, i sistemi di computer e il Web, unità e misure, moneta e finanze, tempo e date, luoghi e geografia, dati socio-economici, clima, salute e medicina, cibo e nutrizione, parole e linguistica, cultura e media, personaggi e storia, educazione, organizzazioni, sport e giochi, musica e colori.

Un riepilogo delle impostazioni, con una sorta di legenda delle varie voci e di guida all'uso, è riportato in questa immagine.

Per testarlo abbiamo chiesto quali sono i Paesi con la superficie geografica maggiore al mondo. Questa è la risposta di Wolfram|Alpha.

Wolfram_example.jpg Ovviamente sono possibili molte altre forme di interrogazione (e questo è un invito neanche troppo implicito a provarle).

*Una linea del tempo sulla ricerca della conoscenza computazionale nella storia umana si può leggere in questa sintesi proposta da Stephen Wolfram nel blog della società.

Aggiornamento del 27 giugno 2009. Un'interessante intervista (in inglese) con Russell Foltz-Smith della Wolfram Research si può leggere qui: tra i temi toccati, la differenza tra conoscenza soggettiva e conoscenza oggettiva, le dimensioni (finite o infinite) della conoscenza fattuale, le prospettive di un servizio a pagamento per il nuovo motore di ricerca.
Una recensione anche "critica" del nuovo motore è stata pubblicata in Stacktrace ("aperiodico di resistenza informatica").

Categorie:

Ultimi post correlati

eG8 a Parigi: gli interventi - 26 Mag 2011
eG8 a Parigi: l'apertura - 25 Mag 2011
Lunga vita al Web! - 26 Nov 2010


Commenti (1)

Maurizio Caminito Author Profile Page ha scritto:

Per quanto riguarda le aree disciplinari incluse in WolframAlpha, mi sembra che queste limitazioni (come quella della lingua) siano solo provvisorie. Lo sviluppo e l'ampliamento ulteriore penso che dipenderanno dai finanziamenti che il progetto riuscirà a raccogliere.



Su questo post

Questa pagina contiene un solo post di lucius pubblicato il 27.05.2009 h. 13:24.

Rai.it: un pastiche con tutte le buone intenzioni è il post precedente.

Il web e la politica: il caso Barack Obama è il post successivo.

Ultimi commenti

Archivi per mese