Una nuova libreria virtuale

| | TrackBack (0)

google_ebookstore.jpgHa aperto in questi giorni la libreria virtuale di Google: al momento si possono acquistare libri in commercio solo in America e necessariamente in inglese, oppure si possono consultare i libri fuori diritti, come in Google Books. Nella primavera 2011 l'iniziativa dovrebbe allargarsi anche ad altri paesi europei, tra cui l'Italia.

Google propone due alternative: la costruzione di un proprio scaffale in linea, legato all'account personale di posta elettronica con gMail, e la lettura sullo schermo del computer; oppure il download del file in formato epub o pdf e la sua fruizione sui principali reader in commercio, con l'eccezione del Kindle di Amazon (con cui non si esclude di poter raggiungere in futuro un accordo). In questa pagina è spiegato come si possono leggere gli ebook distribuiti da Google..

Per quanto riguarda il prezzo dei libri a pagamento, Google ha sottoscritto un accordo con gli editori: al proprietario dei diritti andrà una quota del 52% del prezzo di vendita, mentre a Google il rimanente 48%. I libri in catalogo possono essere venduti anche da altri siti di e-commerce: in questo caso la quota dell'editore si riduce al 45%, il rimanente 55% viene diviso tra il negozio che ha realizzato la vendita e Google.

Marco Ghezzi, fondatore di BookRepubblic (ne abbiamo parlato qui), ha dichiarato al «Corriere della Sera» del 7 dicembre 2010: "per i piccoli editori americani Google rappresenta un antidoto allo strapotere di Amazon"; anche se al tempo stesso non nasconde la preoccupazione del suo (di Google) prossimo arrivo in Italia.

Decisamente, a metà 2011, il mercato italiano sarà affollato di proposte di vendita di e-book tra colossi stranieri e raggruppamenti italiani: per il lettore questo potrebbe essere un bene, a patto che sia effettivamente interessato alla nuova esperienza di lettura.

Nella schermata seguente riproduciamo un esempio di pagina epub del volume di Hans Christian Andersen, Wonderful Stories for Children.
epub_page.jpgNella colonna di sinistra sono presenti una serie di icone trasparenti, che permettono di:
  • ritornare alla pagina iniziale del libro o alla scaffale dei libri disponibili sul computer,
  • ingrandire o ridurre le dimensioni del testo,
  • effettuare ricerche nel testo,
  • scegliere la configurazione migliore per la lettura
  • accedere, infine, alla pagina di "Aiuto"
Nel caso dei volumi di Google si può anche leggere la pagina originale ripresa allo scanner e non come testo continuo. Ne riportiamo di seguito un esempio.

scanner_page.jpg
Aggiornamento del 23 dicembre 2010. In un comunicato stampa del 21 dicembre la Mondadori ha annunciato di aver sottoscritto un accordo con Google per rendere disponibile "a livello mondiale" il proprio catalogo trade in formato elettronico. Su Google Books sarà possibile avere la consueta anteprima limitata del libro per poi ordinarne la copia fisica attraverso una libreria virtuale; su Google eBooks saranno venduti dalla primavera del 2011 gli ebook Mondadori (attualmente sono 1.600 con prospettive di crescita del numero totale a breve termine).

Il testo completo del comunicato, con le dichiarazioni di Maurizio Costa, amministratore delegato della Mondadori, e di Santiago de la Mora. responsabile del programma Google Books per l'area EMEA, si può leggere in questa pagina. Rimane da capire che cosa rimane dell'accordo che la Mondadori aveva raggiunto con Telecom per la vendita dei propri libri in edizione elettronica sulla piattaforma Biblet

Categorie:

Ultimi post correlati

Previsioni o desideri? - 14 Lug 2011
Segreti svelati - 31 Gen 2011
È l'ora degli e-book? - 26 Ott 2010




Su questo post

Questa pagina contiene un solo post di lucius pubblicato il 07.12.2010 h. 15:45.

Lunga vita al Web! è il post precedente.

Uomini dell'anno è il post successivo.

Ultimi commenti

Non ci sono commenti per questo post

Archivi per mese