Mappa mondiale dei social network

| | TrackBack (0)

Allarghiamo l'ambito di riflessione del sito per accennare al tema dei social network in presenza di due elementi di novità: l'aggiornamento al giugno 2011 della mappa visiva delle principali reti nelle diverse regioni del mondo; l'apertura da parte di Google di un suo ambiente per costruire relazioni tra gli utenti. Cominciamo con la mappa che è ripresa dal blog di Vincenzo Cosenza ed è riferita alle rilevazioni di Alexa e di Google Trends: si tratta di una rappresentazione che propone in 5 fotogrammi lo stato dell'arte della diffusione dei principali network negli ultimi due anni (2009-2011). Cliccando sulla figura riportata sotto si accede all'immagine animata ingrandita.

world_social_network.gif Le macchie di colore indicano ovviamente i singoli network riportati nella legenda in basso: il blu sta per Facebook, il viola a sinistra in basso, in un'area corrispondente al Brasile, sta per Orkut, il rosso a destra al centro della Cina per QQ (che significa "Oh, ti cerco!") e, infine, il marrone della Russia per V Kontakte. Ci sono poi zone largamente in bianco e sono quelle di parte dell'Africa centrale e meridionale, dove per ragioni climatiche, geografiche, economiche e sociali non sono presenti le reti di comunicazione, o zone di estensione ridotta con altri colori come il giallo di Mixi e il bordeaux di Hi5 per reti di minore impatto.

Se si guarda con attenzione l'animazione, si può comprendere senza difficoltà che anche in quest'ultimo periodo è proseguita l'avanzata di Facebook: stime recenti valutano a circa 700 milioni il numero di partecipanti alle pagine del gigante di Mark Zuckerberg, con un aumento di circa il 20% l'anno. Resistono le strutture protette nelle economie centralizzate di Russia o Cina o le organizzazioni ben radicate in alcune situazioni, come ad es. Orkut in Brasile o Friendster nelle Filippine.
Quanto a Google siamo all'annuncio della sperimentazione di un nuovo servizio: Google+, presentato con il claim: "Real-life sharing rethought for the web" (tradotto in modo discutibile: "Condividere sul Web come nella vita reale"). Al momento si accede solo per inviti e, a quanto pare in questi giorni gli inviti sono esauriti; la schermata di accesso si presenta così.

Google_plus.jpg I menu disponibili sono in parte conosciuti: così "Profili" porta alla propria identità di gmail.com, "Foto" alla propria collezione di immagini e "Chat" all'ambiente di comunicazione in real-time; ma sono in parte nuovi:
  • le "Cerchie" (in inglese Circles) permettono di distribuire le persone secondo i rapporti della vita reale (ad es., "famiglia", "colleghi", "compagni", ecc.)
  • Con gli "Spunti" (in inglese Sparks) si possono rivedere e condividere i propri interessi
  • Lo Stream (lett. "corrente, flusso" non presente nella figura) consente di affrontare gli argomenti personali con gli amici vicini
  • I "Videoritrovi" (in inglese Hangouts) sono pensati per favorire gli incontri casuali tra amici
  • Il pulsante "+1" (non visibile nella figura) è utilizzato per marcare i contenuti apprezzati e da consigliare agli amici e agli altri utenti; per una descrizione del suo funzionamento si può leggere questa pagina
Emergono chiaramente le differenze con l'impostazione di Facebook e si palesa il tentativo, se si vuole, anche più maturo di costruire reti con circoli concentrici di relazioni: resta da vedere se l'impostazione sarà apprezzata dagli utenti, se incontrerà la disponibilità a modificare un comportamento abituale, oppure se resterà un bel progetto sulla carta (senza una diffusione effettiva), come è successo recentemente a Google Wave.

Aggiornamento del 15 luglio 2011. Nella sua pagina personale, Larry Page, presentando i risultati molto favorevoli dell'ultimo bilancio trimestrale di Google, fornisce alcuni dati sull'uso di Google+ in questa fase iniziale di accesso limitato con gli inviti. Sembrerebbe che la risposta degli utenti sia stata superiore alle previsioni ("We are seeing over 1 billion items shared and received in a single day") e che il bottone "'1" si stia affermando nella rete come nuova espressione del gradimento da parte degli utenti.

Categorie:

Ultimi post correlati

Google e la personalizzazione dei risultati - 09 Lug 2011
Centenario della nascita - 09 Giu 2011
Il mondo alla rovescia - 21 Apr 2011




Su questo post

Questa pagina contiene un solo post di lucius pubblicato il 02.07.2011 h. 09:37.

Centenario della nascita è il post precedente.

Google e la personalizzazione dei risultati è il post successivo.

Ultimi commenti

Non ci sono commenti per questo post

Archivi per mese